Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Le modifiche dell’AIRAC 4/2021 dal 20 maggio

Entreranno in vigore il prossimo 20 maggio 2021 le modifiche introdotte in AIP Italia dal ciclo AIRAC 4/2021. Tra le modifiche più importanti troviamo:

  • Trasferimento del servizio APP da Lamezia a Roma ACC con ristrutturazione dello spazio aereo;
  • Trasferimento del servizio APP da Verona a Milano ACC con ristrutturazione dello spazio aereo;
  • Nuovi codici SSR a disposizione per Verona TWR;
  • Modifica alla linea di responsabilità per la fornitura dei servizi ATS ACC/FIC tra Milano e Padova;
  • Ridenominazione delle STAR e SID a Parma;
  • Nuove procedure di avvicinamento strumentale ILS a Treviso;
  • Implementazione procedure RNP a Grottaglie;

A seguito della riorganizzazione della fornitura dei servizi ATS, il servizio di avvicinamento all’interno del CTR di Lamezia sarà stato trasferito all’ente ATS Roma Radar. L’ACC di Roma avrà il compito di fornire il servizio di avvicinamento per il traffico in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Lamezia e Crotone all’interno dei settori della nuova CTA Calabria sulla frequenza 118.800 MHz. Il nuovo CTR di Lamezia si estenderà dal suolo a 3000 piedi AMSL e sarà classificato D. Inoltre, sarà implementato il nuovo CTR di Crotone classificato D dal suolo a 2000 piedi AMSL. La nuova CTA Calabria sarà anch’essa classificata D e prevedrà 4 zone:

  • Zona 1 Golfo di Sant’Eufemia da 1000 piedi a 3000 piedi AMSL;
  • Zona 2 Isola di Capo Rizzuto da 1500 piedi a 3000 piedi AMSL;
  • Zona 3 Catanzaro da 3000 piedi a FL105;
  • Zona 4 Sila da 3000 piedi AMSL a FL145;

Nella riorganizzazione degli spazi aerei saranno apportate modifiche ai VRPs. I Visual Reporting Points al confine con il CTR di Crotone saranno classificati Visual Holding Gates, ovvero punti dove sarà necessario ottenere un’autorizzazione all’ingresso prima di poter procedere. A Lamezia saranno implementati i nuovi VRPs Foce Savuto (CANW2) e Foce Angitola (CAS2). L’ATZ di Lamezia e la Zona 3 della CTA di Brindisi saranno modificate nei confini laterali. Per quanto riguarda le procedure strumentali saranno apportate le seguenti modifiche:

  • Rinumerate le STAR e SID di Lamezia, nuove STAR e SID convenzionali da KOGEB e STAR RNAV 1 pista 10 da BAGIX;
  • Rinumerate le STAR e SID di Crotone.

A seguito della riorganizzazione della fornitura dei servizi ATS anche il servizio di avvicinamento all’interno del CTR di Verona sarà stato trasferito e verrà fornito dall’ente ATS Milano Radar. L’ACC di Milano avrà il compito di fornire il servizio di avvicinamento per il traffico in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Verona, Brescia e Ghedi all’interno dei nuovi settori della CTA di Milano sulla frequenza 135.900 MHz. Il nuovo CTR di Verona si estenderà dal suolo a 5500 piedi AMSL con classificazione D. La CTA di Milano invece sarà ristrutturata con delle nuove zone classificate D:

  • Zona 19 Casalmaggiore: da 1500 a 5500 piedi AMSL;
  • Zona 20 Sirmione: da 2500 a 5500 piedi AMSL;
  • Zona 21 Verona: da 5500 piedi AMSL a FL195.

Le zone 1 Brera, 3 Garda e 6 Busseto subiranno qualche modifica nei confini laterali, come le zone 6 Riva del Garda, 8 Bassano e 9 Veneto della CTA di Padova. Per quanto riguarda le procedure strumentali di Brescia e Verona saranno apportate le seguenti modifiche:

  • A Brescia nuove STAR convenzionali dai punti EPCUM e RICIZ e nuove STAR RNAV da TAFIQ, PIRWO e XUBKA;
  • Nuove SID convenzionali a Brescia dai fix CIBFUE e LICFE e nuove SID RNAV sui nuovi punti AVCUP, ADXEF, AFNEW, EXFIN, ETHEZ, EZRAF, FAMXO, TAGHE UGHAD e PIQUZ;
  • A Verona nuove STAR RNAV dai punti ANJAT, PIRWO, XUBKA e convenzionali da IBCAF;
  • Implementate SID Verona su AGGUF, ECVAZ, OTZOM, ITEFE TUVDE e UPCAL.

nuovi codici SSR resi a disposizione per l’ente ATS Verona TWR saranno da 1420 a 1427. In precedenza l’ente ATC Verona APP aveva a disposizione i codici da 1410 a 1457.

Conseguenza della riorganizzazione degli spazi aerei di Milano e Padova a seguito del passaggio di Verona APP sarà la modifica della linea di responsabilità (LoR) tra Milano e Padova ACC. Da FL195 ad UNL gli enti ACC forniranno loro servizi ATS come in precedenza, mentre al di sotto di FL195 la nuova linea modificherà lo spazio aereo di competenza per la fornitura dei servizi ATS ACC/FIC tra Milano e Padova. Inoltre, per consentire i collegamenti SID/STAR dai nuovi punti previsti per gli aeroporti di Brescia e Verona saranno modificate ed implementate nuove aerovie.

Il nuovo valore della variazione magnetica porterà ad un aggiornamento dei valori di rotte magnetiche e alla rinumerazione delle procedure di arrivo e partenza strumentale STAR/SID di Parma.

A Treviso sarà implementato il nuovo DME “TEV” sulla frequenza 108.55 MHz. Il nuovo DME consentirà di avere un indicazione di distanza dall’aeroporto durante l’avvicinamento strumentale e di conseguenza saranno implementate le nuove procedure ILS Z/Y per pista 07.

Ci saranno nuove procedure di avvicinamento strumentale RNP a Taranto Grottaglie per la pista 35. Entrambe le procedure Y e Z seguiranno lo stesso percorso laterale, ma la RNP Z prevede minime LNAV/VNAV e LNAV, mentre la procedura RNP Y potrà essere volata come procedura LPV.