Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Coronavirus, aeroporti chiusi e riduzione dei servizi

Per gli aggiornamenti consultare gli articoli più recenti

A causa delle numerose cancellazioni dei voli e il conseguente calo del traffico aereo per l’emergenza Coronavirus nonché per le misure di contenimento adottate, i servizi ATS e l’operatività degli aeroporti stanno subendo delle modifiche.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha stabilito che i servizi minimi sono garantiti solo negli aeroporti di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino, Torino e Venezia Tessera.

Tutti gli altri aeroporti (Bergamo Orio al Serio, Verona, Firenze, Roma Ciampino, Reggio Calabria, Brindisi, Trieste, Treviso etc.) sospendono le normali attività a partire dal 14 marzo 2020, ad eccezione di Linate che sospende da lunedì 16 marzo e Catania e Palermo sui quali sono consentiti dal 17 marzo esclusivamente due collegamenti al giorno con Roma e Lampedusa per continuità territoriale. In Sardegna e Sicilia non sono consentite attività di volo da aviosuperfici, elisuperfici e idrosuperfici, comprese quelle non gestite e occasionali.

Per poter operare dagli aeroporti aperti, il traffico di aviazione generale con almeno 2 ore di preavviso deve inviare alle autorità di pubblica sicurezza la documentazione necessaria, compresa l’autodichiarazione di una comprovata motivazione di lavoro, necessità, salute o rientro nella propria abitazione.

In tutti gli aeroporti verranno comunque garantite le operazioni dei voli cargo e postali, nonché dei voli di Stato, degli Enti di Stato, di emergenza sanitaria o di emergenza di altro tipo, ad eccezione di:

  • Linate che dal 29 marzo sospende anche cargo e postali.
  • Treviso e Trieste in cui è stata disposta la chiusura totale dal 27 marzo;
  • Verona-Villafranca in cui è stata disposta dal 29 marzo la chiusura totale dalle 20.00 alle 06.00 locali. Dalle 06.00 alle 20.00 locali consentiti solo voli cargo, postali, di Stato, militari, emergenze, manutentivi e radiomisure.

Inoltre, i servizi sono ridotti come segue:

  • Palermo: servizio GND fornito sulla frequenza di TWR 119.050 Mhz;
  • Bologna: servizio GND fornito sulla frequenza di TWR 120.800 Mhz;
  • TorinoCaselle: servizio GND non fornito;
  • Milano-Linate: servizio GND assicurato sulla frequenza di TWR 118.100 Mhz;
  • Pisa: servizio GND non disponibile e servizio APP fornito senza radar dalle 20.00 alle 08.00 locali;
  • Catania-Fontanarossa: servizio GND fornito sulla frequenza di TWR 118.700 Mhz e servizio di sorveglianza radar disponibile su richiesta dei piloti;
  • Treviso: servizio di controllo di aeroporto non fornito e dalle 20.00 alle 06.00 locali servizio APP non fornito;
  • Lamezia Terme: il servizio di avvicinamento potrà essere fornito senza il sistema di sorveglianza radar dalle 09.00 alle 18.00 locali;
  • Trieste: servizio controllo di avvicinamento e di aeroporto non fornito. CTR e ATZ declassati a spazio aerei G;
  • Trapani: servizio radar disponibile a discrezione ATC;
  • Firenze: servizio radar non disponibile;
  • Forlì: ATS e MET non forniti;
  • Grosseto: servizio di avvicinamento fornito senza sistema di sorveglianza radar;
  • Pescara: servizio APP fornito sulla frequenza di TWR. Possibili ritardi per il traffico VFRr;
  • Guidonia: chiusura anticipata alle 18.00 locali;
  • Pantelleria: ATS e MET operativi dalle 08.00 alle 19.00 locali;
  • Roma FIR: chiusura del FIC anticipata alle 19.00 locali, dopo tale orario il servizio sarà garantito da Roma ACC sulle frequenze previste dal NOTAM A1430/20;
  • Milano FIR: chiusura del FIC anticipata alle 19.00 locali, dopo tale orario il servizio sarà garantito da Milano ACC sulla frequenza 125.275 Mhz;

I servizi degli ACC saranno forniti con configurazioni accorpate secondo le esigenze di traffico. Sono inoltre previsti bollettini meteorologici notturni automatici a Napoli, Trieste, Bari, Bologna, Verona-Villafranca, Genova e Milano-Linate. Anche i servizi SCCAM militari rimarranno aperti lunedì-venerdì 08.00-20.00 locali.