Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Le modifiche dell’AIRAC 2/2019 dal 28 marzo

Entreranno in vigore il prossimo 28 marzo le modifiche introdotte in AIP Italia dal ciclo AIRAC 2/2019. Tra le modifiche più importanti troviamo:

  • Introduzione obbligo spaziatura 8.33 kHz in AIP Italia (già in vigore via NOTAM);
  • Modifiche delle zone 1, 2, 4, 5 e 6 della TMA di Milano;
  • Completa revisione e introduzione di nuove STAR a “trombone” e IAP a Milano-Malpensa;
  • Completa revisione e introduzione di nuove STAR con “point merge” e IAP a Bergamo;
  • Introduzione nuovo VRP per Pisa;

A seguire alcuni dettagli.


I limiti laterali delle zone 1, 2, 4 e 5 della TMA di Milano subiranno una leggera modifica a nord di Malpensa.

Aggiornamento 28/03/2019: i confini sono stati rimodificati dai NOTAM A1882/19, A1883/19, A1884/19, A1885/19 e A1886/19

La completa revisione delle procedure di arrivo e avvicinamento a Malpensa porterà all’introduzione dei “tromboni” che abbiamo già trattato in un precedente articolo.

Mentre a Bergamo verrà introdotto il Point Merge System (PMS) per le STAR RNAV 1. Le procedure termineranno sul fix TIXUM che sarà IAF sia per l’ILS 28 che per la procedura RNAV (GNSS) pista 10.

Il Point Merge è un’altra tipologia di sequenziamento con procedure PBN concettualmente simile ai “tromboni”, ma con la rotta che ricorda un arco DME. Attraverso i fix collocati lungo l’arco e la tecnica “direct to” l’ATC può decidere quanta porzione di arco devono percorrere i traffici prima di fare rotta verso il “point merge” (in questo caso TIXUM). Sarà così possibile creare una sequenza di avvicinamento senza utilizzare il vettoramento. A seguire un breve video illustrativo del PMS di Oslo.

Pisa vedrà invece un nuovo Visual Reporting Point denominato “A11/A12 Pisa Nord” (RPN1).