Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Le modifiche dell’AIRAC 13/2020 dal 28 gennaio

Entreranno in vigore il prossimo 28 gennaio 2021 le modifiche introdotte in AIP Italia dal ciclo AIRAC 13/2020. Tra le modifiche più importanti troviamo:

  • Aggiornate le informazioni riguardanti i servizi meteorologici;
  • Cancellate le zone pericolose per operazioni NATOSonny” e “Lion“;
  • Modificata l’area attività di Aeroclub e di lavoro aereo Torino Val di Susa;
  • Inserite restrizioni operative per la procedura RNP A RWY 10 di Genova;
  • Implementato stato di Aircraft Ready in partenza a Bolzano;
  • Installato nuovo ILS 04R CAT II a Pisa;

Sono stati inseriti in AIP nella sezione GEN 3.5 la lista degli aeroporti dove la provenienza del vento al suolo viene riportata in gradi magnetici nei riporti METAR (e SPECI ove previsti) al posto dei gradi vedi, come prevede la normativa internazionale. Per quanto riguarda invece i riporti locali regolari e speciali (MET REPORT e SPECIAL) sono state riportate le zone valutate per l’osservazione di visibilità.

Ridimensionata l’area Torino Val Susa con la cancellazione del suo precedente settore 1. La nuova zona non prevede una divisione in due settori ma un’unica area dal suolo a FL80 che segue i precedenti limiti laterali del settore 2.

Pubblicate in AIP le condizioni minime per volare la procedura RNP A per pista 10 di Genova: nel dettaglio è necessaria una visibilità minima di 5 km, ceiling non inferiore all’OCA pubblicata, aiuto visivo PAPI disponibile ed efficiente e viene richiesto un addestramento per il comandante dell’equipaggio di volo per familiarizzare con le peculiarità dell’avvicinamento.

Anche a Bolzano sarà richiesto ai piloti in partenza di riportare lo stato di Aircraft Ready all’ente ATS (Bolzano AFIU) nella prima chiamata. Per Aircraft Ready si intende: operazioni di handling concluse, porte e stive chiuse, aircraft safety area (ASA) libera da persone, mezzi, equipaggiamenti e ostacoli ad eccezione di eventuali GPU/ASU necessari per la messa in moto, marshalling presente quando necessario/richiesto, documentazione prevista consegnata all’handler (se applicabile) e rimorchio per push-back connesso (se applicabile).

Installato inoltre il nuovo ILS a Pisa “PSS” sulla pista 04R con il LOC sulla frequenza 108.70 e il GP 330.50. L’ILS consentirà di eseguire atterraggi in CAT II. Le radioassistenze OM e MM sono state sostituite con una distanza da PSS DME rispettivamente a 4 e 0.8 NM. Nuova procedura di mancato avvicinamento per ILS o LOC Z e Y 04R che prevede una salita a 2500 piedi con virata a sinistra da eseguire passando 400 piedi e non prima di 1 NM da PSS DME/1.1 PIS DME.