Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Le modifiche dell’AIRAC 11/2018 dal 6 dicembre

Entreranno in vigore il prossimo 6 dicembre le modifiche introdotte in AIP Italia dal ciclo AIRAC 11/2018. Tra le modifiche più importanti troviamo:

  • Cambio nome del waypoint RESDU in BINPU lungo le STAR RNAV 1 pista 25 di Palermo-Punta Raisi;
  • Istituzione nuovi VRP nel CTR di Pisa;
  • Modifiche alle caratteristiche delle taxiway di Verona;
  • Introduzione taxiway apron E e hotspot a Parma;
  • Introduzione taxiway apron R e Q e nuovi punti di attesa intermedi a Napoli;
  • Cambio nome dell’apron Whiskey in apron 600 a Ciampino;
  • Revisione delle procedure strumentali di Reggio Calabria recependo NOTAM già in vigore;
  • Istituzione nuovi parchi naturali in Abruzzo;
  • Istituzione zona di volo acrobatico a Castellazzo;
  • Istituzione aree di lavoro aereo e volo aeroclub a Fucecchio, Legnago e Bagnoregio.

A seguire alcuni dettagli delle modifiche.


Alcune modifiche in dettaglio

Nel CTR di Pisa verranno introdotti i nuovi punti di riporto VFR: Sud di Livorno, Collesalvetti e Cascina. I dettagli sono disponibili nell’articolo dedicato.

A Verona, a conclusione dei lavori di riqualifica, verranno inserite in AIP le riduzioni di larghezza di alcune taxiway, in particolare la T è passata da 18 a 15 metri e la B e F da 20 a 18 metri. La taxiway T può ospitare aeromobili con apertura del carrello principale fino a 9 metri (non inclusi).

A Parma la apron taxiway verrà nominata E e verranno introdotti hotspot per rimarcare la non disponibilità per il rullaggio della pavimentazione tra la taxiway A e B e la necessità di contattare la TWR (per le partenze) o terminare le comunicazioni con la TWR (per gli arrivi) al punto intermedio D1.

All’aeroporto di Napoli le vie di rullaggio sull’apron prenderanno i nomi R e Q e l’apron cambierà i propri limiti escludendo il segmento di R tra B e BC. Le posizioni intermedie di attesa POS1, POS2, POS3, POS4 e POS5 saranno modificate e saranno introdotte delle posizioni intermedie con i nomi delle taxiway di appartenenza: Q1, Q2, Q3 Q4, R1, SA1, TS1 e TS2.

Le procedure di Reggio Calabria recepiranno i NOTAM B1161/18, B1162/18, B4332/18, B4334/18, B4338/18, B5224/18. Saranno aggiornate le minimum sector altitude, le specifiche delle procedure di avvicinamento RNAV (GNSS) diventeranno RNP 1 e le indicazioni VOR/DME saranno solo di riferimento, sarà leggermente cambiata la holding su EKTEM, verranno eliminate le restrizioni di velocità nella holding su LONDA e sarà modifica la MEL sul punto PIGER per le procedure di partenza standard.

Sull’Abruzzo verranno istituiti 4 nuovi parchi naturali:

  • Riserva Naturale Lago Pio – Villalago in cui è vietato il decollo, l’atterraggio e il sorvolo dal suolo a 500 metri AGL (1640 piedi);
  • Riserva Naturale Lago San Domenico – Villalago in cui è vietato il decollo, l’atterraggio e il sorvolo dal suolo a 500 metri AGL (1640 piedi);
  • Riserva Naturale Regionale Gole di San Venanzio – Raiano in cui è vietato il decollo, l’atterraggio e il sorvolo dal suolo a 1000 metri AGL (3280 piedi);
  • Riserva Naturale Regionale Monte Salviano in cui è vietato il decollo, l’atterraggio e il sorvolo dal suolo a 1000 metri AGL (3280 piedi).