Il TAR rimanda la riduzione di capacità di Ciampino

Oggi il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, con il decreto cautelare n. 5740/2021, dispone il differimento di 5 giorni dell’esecuzione degli atti di ENAC che hanno previsto la riduzione della capacità aeroportuale di Ciampino. Il TAR riconosce che nonostante gli atti di ENAC siano emanati in applicazione della sentenza del Consiglio di Stato, la loro esecuzione con decorrenza immediata è suscettibile di arrecare danni, in relazione alla necessità della cancellazione dei voli già programmati e per i quali erano stati acquistati i biglietti. Il TAR giudica che è necessario una una breve dilazione della entrata in vigore dei provvedimenti stessi.

L’entrata in vigore degli atti per la riduzione della capacità di Ciampino è quindi rimandata al 27 ottobre 2021, con le medesime limitazioni:

  • massimo 65 movimenti giornalieri schedulati (includendo i voli cargo che non sono comunque soggetti a limitazioni);
  • massimo 61 movimenti giornalieri non schedulati di aviazione generale,
  • massimo 2 movimenti giornalieri di voli di Stato.

A7674/21 NOTAMN
Q) LIRR/QFAXX/IV/NBO/A/000/999/4147N01235E005
A) LIRA B) 2110262201 C) 2110302200 EST
E) IN APPLICATION OF TAR LAZIO – THIRD SECTION DECREE 5740/2021 DATED
21.10.2021 AND MINISTERIAL DECREE 345/2018 TFC RESTRICTIONS IN
FORCE ON AD ARE:
MAXIMUM 65 DAILY SCHEDULED TRAFFIC MOVEMENTS (INCLUDING CARGO FLT
NOT SUBJECT TO LIMITATION)
MAXIMUM 61 DAILY NOT SCHEDULED GENERAL AVIATION TRAFFIC MOVEMENTS
MAXIMUM 2 DAILY STATE FLIGHTS MOVEMENTS.
MILITARY, EMERG, HUM, HOSP, RESCUE AND FIRE FIGHTING FLT EXCLUDED.
REF AIP AD2 LIRA 1-1

Allegati