Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

ENAC apre la consultazione per la revisione del Regolamento APR

Oggi l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha pubblicato la bozza dell’edizione n. 3 del Regolamento “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto”. Come di consueto è stato aperto il periodo di consultazione in cui potranno essere inviati eventuali commenti e/o osservazioni che dovranno pervenire entro il 4 agosto 2019 all’indirizzo navigabilita@enac.gov.it utilizzando il modulo allegato.

La revisione scaturisce dalla necessità di anticipare nella regolamentazione nazionale alcuni requisiti derivanti dai Regolamenti Europei (EU) 2019/945 e 2019/947 pubblicati lo scorso 11 giugno. Le maggiori novità della normativa europea sulle operazioni di volo entreranno in vigore l’1 luglio 2020 [leggi articolo sulla nuova regolamentazione europea] .

Considerando i tempi di applicabilità e di transizione previsti nei Regolamenti comunitari, con l’attuale bozza di revisione ENAC è intervenuta sulle aree di maggiore differenza al fine di allineare la normativa nazionale a quella europea in modo tale da alleviare e ridurre le problematiche che gli operatori nazionali si troveranno ad affrontare nel passaggio tra le due normative nel 2020.

I maggiori interventi proposti riguardato i seguenti punti:

  • Eliminazione tra l’uso professionale e l’uso ricreativo dei SAPR. In linea con la regolamentazione europea tutti gli utilizzatori di SAPR, a prescindere dal loro impiego, sono tenuti al rispetto del regolamento. Le operazioni ricreative sono ricomprese nelle operazioni non critiche.
  • Non è richiesta la “Dichiarazione” per operazioni non critiche. Agli operatori che effettuano operazioni non critiche, in linea con quanto sarà richiesto per la categoria “Open”, è fatto solo obbligo della registrazione.
  • Identificazione del portale d-flight quale unico punto di accesso per la registrazione e per la dichiarazione nel caso di operazioni critiche in scenari standard.
  • Allineare l’obbligo per la identificazione elettronica alla data di applicabilità del regolamento europeo (1 luglio 2020).
  • Obbligo di registrazione, nel portale d-flight, per tutti gli operatori (sia professionali che ricreativi) con l’esclusione degli operatori ricreativi che operano APR < 250g;
  • Competenze del Pilota Remoto: l’obbligo di ottenere l’attestato è stato esteso anche ai piloti di APR > 250 g impiegati per uso ricreativo. Il percorso formativo è stato fortemente allineato alle nuove disposizioni derivanti dal regolamento europeo sia per quanto attiene le materie che le modalità. E’ stato inserito, per alcune classi di SAPR, la possibilità di ottenere un attestato con corsi e esami online.
  • Sono state uniformate le regole di circolazione nelle vicinanze degli aeroporti ed eli/aviosuperfici in accordo ai criteri stabiliti dalla Circolare ATM-09 già in vigore [leggi articolo sui nuovi criteri di utilizzo dello spazio aereo].

Al termine del periodo di consultazione ENAC valuterà i commenti e pubblicherà la revisione definitiva.

Pin It on Pinterest