Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

EASA da mandato di vietare le operazioni in Bielorussia

Nella giornata di oggi l’European Union Aviation Safety Agency (EASA) ha pubblicato la Safety Directive n. 2021-02 con la quale da mandato alle Autorità nazionali di vietare le operazioni di volo in Bielorussia. La decisione è stata presa a seguito degli avvenimenti avvenuti il 23 maggio 2021 quando un volo Ryanair in sorvolo è stato dirottato dalle autorità locali e fatto atterrare forzatamente a Minsk.

Il 25 maggio l’EASA aveva già pubblicato un Safety Information Bulletin raccomandando di evitare lo spazio aereo bielorusso, ma considerando che alcuni operatori hanno continuato ad operare nella FIR di Minsk, l’Agenzia ha deciso di pubblicare una Safey Directive. Differentemente da un Safety Information Bulletin che è diretto agli operatori aerei come raccomandazione, la Safey Directive obbliga le Autorità nazionali ad intraprendere azioni correttive per la sicurezza delle operazioni di volo. Gli Stati membri dell’Unione hanno due giorni di tempo per prendere le dovute decisioni e vietare che gli operatori che hanno sede nell’Unione svolgano operazioni di volo nella FIR di Minsk, a meno che lo richiedano circostanze eccezionali.

Fino a quando un’indagine internazionale non chiarirà le circostanze, l’EASA nutre riserve sul fatto che lo spazio aereo bielorusso possa ancora essere considerato sicuro per i voli civili, poiché non vi è piena fiducia nella capacità delle attuali autorità bielorusse di gestire lo spazio aereo in conformità con gli accordi internazionali.

In serata è stato emesso NOTAM A3586/21 italiano: il provvedimento ENAC riguarda gli operatori aerei e gli aeromobili con licenza o registrazione italiana, includendo anche servizi charter e code-sharing.

A3586/21 NOTAMN
Q) LIXX/QAFXX/IV/NBO/E/000/999/4339N01139E999
A) LIBB LIMM LIRR B) 2106021643 C) 2107022359 EST
E) ITALIAN AIR CARRIERS AND CAPTAINS OF ACFT IN CHARGE OF AIR SERVICE
MANAGED BY CARRIERS HOLDERS OF OPERATING LICENCE ISSUED BY ITALY,
WHETHER THEY ARE CONTRACTUAL CARRIERS AND/OR DE FACTO CARRIERS OR
PERFORMING AIR SERVICE WITH COMMERCIAL CHARTER AGREEMENT OR WITH
CODE SHARING AND TO ALL FLIGHTS PERFORMED WITH ITALIAN ACFT
REGISTRATION, ARE REQUESTED TO AVOID MINSK FIR (UMMV).
FOREIGN AIR CARRIERS INBOUND EUROPEAN UNION ARE RECOMMENDED TO AVOID
BELARUS MINSK FIR (UMMV).

Allegati