Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Coronavirus, nuovo Decreto per riaprire alcuni aeroporti

Per gli ultimi aggiornamenti consulta gli articoli più recenti

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministero della Salute, ha emanato il Decreto n. 194 del 5 maggio 2020 riguardante aggiornamenti sull’operatività del trasporto aereo in configurazione minima.

Tra gli aeroporti in cui devono essere offerti i servizi minimi sono stati aggiunti BergamoOrio Al Serio e MilanoLinate che potranno riprendere l’operatività. Dal Decreto risultano quindi operativi gli aeroporti di: Ancona, Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Lamezia Terme, Linate, Malpensa, Napoli, Pescara, Pisa, Ciampino, Fiumicino, Torino e Venezia. A Catania, Palermo e Lampedusa sono consentiti esclusivamente collegamenti per continuità territoriale.

Al comma 2 dell’art. 1 è stato inoltre inserito: “Negli aeroporti commerciali non inclusi nell’elenco […] sono consentite le attività di aviazione generale”.

Restano consentiti negli aeroporti di aviazione generale e nelle aviosuperfici/elisuperfici/idrosuperfici (non occasionali) esclusivamente i voli motivati da esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute o rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza (art. 1 comma 6 del Decreto).

I nuovi NOTAM sono in emissione.