Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Coronavirus: le direttive ENAC fino al 17 maggio

Per gli ultimi aggiornamenti consulta gli articoli più recenti

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti mercoledì 29 aprile 2020 ha prorogato le misure di riduzione del trasporto aereo fino al 17 maggio [leggi articolo].

Oggi, in applicazione delle misure ministeriali, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha fatto emettere i NOTAM A2703/20 e C0657/20 che contengono le misure per l’aviazione civile in vigore dal 4 maggio al 17 maggio 2020.

In particolare, ad eccezione delle regioni Sicilia e Sardegna, in tutti gli aeroporti aperti alle attività di aviazione generale e commerciale a domanda, sono consentiti:

  • nell’ambito della stessa regione, i voli di trasferimento per effettuare attività di manutenzione e i voli prova;
  • voli di aviazione generale o commerciale per collegamenti tra aeroporti nazionali aperti da effettuarsi nel rispetto delle misure restrittive previste dal DPCM 26 aprile 2020.

L’attività di lavoro aereo è consentita su tutti gli aeroporti aperti al traffico di aviazione generale e commerciale su richiesta e su tutte le aviosuperfici/elisuperfici/idrosuperfici, anche occasionali.

Si precisa che negli aeroporti in cui sono garantiti i servizi minimi (Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Lamezia Terme, Malpensa, Napoli, Pescara, Pisa, Ciampino, Fiumicino, Torino e Venezia) sono consentiti anche i voli di aviazione generale.

Nell’ambito dell’attività sportiva per i soci degli Aero Club federati e degli Enti aggregati, l’Aeroclub d’Italia ha pubblicato delle specifiche note esplicative.

Ad eccezione dei voli di linea, charter, di prova e di manutenzione, per poter operare da aeroporti, aviosuperfici, elisuperfici e idrosuperfici nei casi sopra consentiti, è necessario inviare alle autorità di pubblica sicurezza la documentazione necessaria con almeno 2 ore di preavviso, compresa l’autodichiarazione di una comprovata motivazione di lavoro, necessità, salute o rientro nella propria abitazione.

Per verificare l’apertura degli aeroporti consultare i NOTAM vigenti.

Per aggiornamenti live seguici sui social FacebookTelegram o Twitter.


A2703/20 NOTAMN
Q) LIXX/QAFXX/IV/NBO/E/000/999/4339N01139E999
A) LIBB LIMM LIRR B) 2005032201 C) 2005172200 EST
E) COVID-19:
WITH EXCEPTION OF THE SICILY AND SARDINIA REGIONS, IN ALL ITALIAN
AIRPORTS OPENED FOR GENERAL AND COMMERCIAL AVIATION ACTIVITIES ON
DEMAND FOLLOWING AIR ACTIVITY IS AUTHORIZED:
– FERRY FLIGHTS, WITHIN THE SAME REGION, FOR CARRYING OUT
MAINTENANCE ACTIVITIES AND TEST FLIGHTS,
– GENERAL AND COMMERCIAL AVIATION FLIGHTS ON DEMAND, CONNECTING
THE NATIONAL AIRPORTS, TO BE CARRIED OUT IN ACCORDANCE WITH
THE PREVISION PROVIDED BY THE DECREE OF THE PRESIDENT OF THE
COUNCIL OF MINISTERS OF 26 APRIL 2020.
AERIAL WORK ACTIVITIES ARE PERMITTED ON ALL ITALIAN AIRPORTS OPENED
TO GENERAL AVIATION ACTIVITY AND COMMERCIAL AVIATION ON DEMAND AND
ON ALL AIRFIELDS/HELISURFACES/HYDROSURFACES OCCASIONAL.
IN THOSE AIRPORTS LISTED IN PARAGRAPH 1 OF ARTICLE 2 OF DECREE NR.
183 ISSUED ON 29 APRIL 2020 BY THE MINISTER FOR INFRASTRUCTURE
AND TRANSPORT AND HEALTH (LIPY, LIBD, LIPE, LIEE, LICC, LIRQ, LIMJ,
LICA, LICD, LIMC, LIRN, LICJ, LICG, LIBP, LIRP, LIRA, LIRF, LIMF,
LIPZ), GENERAL AVIATION FLIGHTS ARE ALSO ALLOWED.
WITH EXCEPTION OF SKED FLIGHTS, CHARTERS, FERRY FLIGHTS FOR
MAINTENANCE ACTIVITIES AND TEST FLIGHTS, THE FLIGHT ACTIVITY ABOVE
INDICATED IS AUTHORIZED ONLY IF, THE PILOT GIVES TO THE PUBLIC
SECURITY AUTHORITY HAVING JURISDICTION IN THE TERRITORY WHERE THE
AIRPORT/AIRFIELD/HELISURFACE/HYDROSURFACE OF DESTINATION IS LOCATED,
AT LEAST TWO HOURS IN ADVANCE, COMMUNICATIONS ACCORDING TO ARTICLE 9
OF MINISTERIAL DECREE ISSUED ON 1ST FEB 2006 TOGETHER WITH THE
SELF-DECLARATION OF PROVEN WORK, NECESSITY, HEALTH OR RETURNING HOME
REASONS, AS REGULATED IN RELEVANT DECREE ISSUED BY MINISTER OF
INTERIOR.
RMK: GENERAL AVIATION ACTIVITY ON LIRF IS NOT PERMITTED.
A COMMERCIAL AVIATION FLIGHT IS PERMITTED ON LIRF ONLY IF THE
AIRCRAFT IS WITHIN AN AIR OPERATOR CERTIFICATE (COA))

C0657/20 NOTAMN
Q) LIXX/QAFXX/IV/NBO/E/000/195/4339N01139E999
A) LIBB LIMM LIRR B) 2005032201 C) 2005172200 EST
E) TESTO ITALIANO:
COVID 19:
AD ECCEZIONE DELLE REGIONI SICILIA E SARDEGNA, IN TUTTI GLI AEROPORTI
ITALIANI APERTI PER ATTIVITA’ DI AVIAZIONE GENERALE E COMMERCIALE A
DOMANDA E’ AUTORIZZATA LA SEGUENTE ATTIVITA’ AEREA:
– VOLI DI TRASFERIMENTO, NELL’AMBITO DELLA STESSA REGIONE, PER
EFFETTUARE ATTIVITA’ DI MANUTENZIONE E VOLI DI PROVA
– VOLI DI AVIAZIONE GENERALE E COMMERCIALE A DOMANDA, PER IL
COLLEGAMENTO TRA GLI AEROPORTI NAZIONALI APERTI, DA EFFETTUARSI IN
ACCORDO ALLE PREVISIONI DEL DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI
MINISTRI DEL 26 APRILE 2020.
L’ATTIVITA’ DI LAVORO AEREO, E’ CONSENTITA SU TUTTI GLI AEROPORTI
ITALIANI APERTI PER ATTIVITA’ DI AVIAZIONE GENERALE E COMMERCIALE A
DOMANDA E SU TUTTE LE AVIOSUPERFICI/ELISUPERFICI/IDROSUPERFICI ANCHE
OCCASIONALI.
SUGLI AEROPORTI LISTATI NEL COMMA 1 DELL’ARTICOLO 2 DEL DECRETO NR.
183 EMESSO IN DATA 29 APRILE 2020 DAL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
E DEI TRASPORTI E DELLA SALUTE (LIPY, LIBD, LIPE, LIEE, LICC, LIRQ,
LIMJ, LICA, LICD, LIMC, LIRN, LICJ, LICG, LIBP, LIRP, LIRA, LIRF,
LIMF, LIPZ), SONO CONSENTITI ANCHE VOLI DI AVIAZIONE GENERALE.
AD ECCEZIONE DEI VOLI DI LINEA, CHARTER, TRASFERIMENTO PER ATTIVITA’
DI MANUTENZIONE E VOLI DI PROVA, L’ATTIVITA’ VOLATIVA SOPRA INDICATA
E’ AUTORIZZATA SOLO SE, CON ALMENO DUE ORE DI PREAVVISO, IL PILOTA
DA COMUNICAZIONE DI QUANTO STABILITO NELL’ARTICOLO 9 DEL DECRETO
MINISTERIALE DEL 1 FEBBRAIO 2006 ALL’AUTORITA’ DI PUBBLICA SICUREZZA
COMPETENTE PER IL TERRITORIO IN CUI E’ UBICATO
L’AEROPORTO/AVIOSUPERFICIE/ELISUPERFICIE/IDROSUPERFICIE DI
DESTINAZIONE UNITAMENTE ALL’AUTODICHIARAZIONE DI UNA COMPROVABILE
MOTIVAZIONE DI LAVORO, NECESSITA’, SALUTE O DI RITORNO ALLA PROPRIA
ABITAZIONE, COME PREVISTO NELLO SPECIFICO DECRETO EMESSO DAL
MINISTRO DELL’INTERNO.
RMK: SU LIRF NON E’ PERMESSA ATTIVITA’ DI AVIAZIONE GENERALE
SU LIRF E’ PERMESSO UN VOLO DI AVIAZIONE GENERALE SOLO SE
L’AEROMOBILE E’ INSERITO IN UN CERTIFICATO DI OPERATORE
AERONAUTICO (COA)
ENGLISH TEXT:
COVID-19:
WITH EXCEPTION OF THE SICILY AND SARDINIA REGIONS, IN ALL ITALIAN
AIRPORTS OPENED FOR GENERAL AND COMMERCIAL AVIATION ACTIVITIES ON
DEMAND FOLLOWING AIR ACTIVITY IS AUTHORIZED:
– FERRY FLIGHTS, WITHIN THE SAME REGION, FOR CARRYING OUT
MAINTENANCE ACTIVITIES AND TEST FLIGHTS,
– GENERAL AND COMMERCIAL AVIATION FLIGHTS ON DEMAND, CONNECTING
THE NATIONAL AIRPORTS, TO BE CARRIED OUT IN ACCORDANCE WITH
THE PREVISION PROVIDED BY THE DECREE OF THE PRESIDENT OF THE
COUNCIL OF MINISTERS OF 26 APRIL 2020.
AERIAL WORK ACTIVITIES IS PERMITTED ON ALL ITALIAN AIRPORTS OPENED
TO GENERAL AVIATION ACTIVITY AND COMMERCIAL AVIATION ON DEMAND AND
ON ALL AIRFIELDS/HELISURFACES/HYDROSURFACES OCCASIONAL.
IN THOSE AIRPORTS LISTED IN PARAGRAPH 1 OF ARTICLE 2 OF DECREE NR.
183 ISSUED ON 29 APRIL 2020 BY THE MINISTER FOR INFRASTRUCTURE AND
TRANSPORT AND HEALTH (LIPY, LIBD, LIPE, LIEE, LICC, LIRQ, LIMJ,
LICA, LICD, LIMC, LIRN, LICJ, LICG, LIBP, LIRP, LIRA, LIRF, LIMF,
LIPZ), GENERAL AVIATION FLIGHTS ARE ALSO ALLOWED.
WITH EXCEPTION OF SKED FLIGHTS, CHARTERS, FERRY FLIGHTS FOR
MAINTENANCE ACTIVITIES AND TEST FLIGHTS, THE FLIGHT ACTIVITY ABOVE
INDICATED IS AUTHORIZED ONLY IF, THE PILOT GIVES TO THE PUBLIC
SECURITY AUTHORITY HAVING JURISDICTION IN THE TERRITORY WHERE THE
AIRPORT/AIRFIELD/HELISURFACE/HYDROSURFACE OF DESTINATION IS LOCATED,
AT LEAST TWO HOURS IN ADVANCE, COMMUNICATIONS ACCORDING TO ARTICLE 9
OF MINISTERIAL DECREE ISSUED ON 1ST FEB 2006 TOGETHER WITH THE
SELF-DECLARATION OF PROVEN WORK, NECESSITY, HEALTH OR RETURNING HOME
REASONS, AS REGULATED IN RELEVANT DECREE ISSUED BY MINISTER OF
INTERIOR.
RMK: GENERAL AVIATION ACTIVITY ON LIRF IS NOT PERMITTED.
A COMMERCIAL AVIATION FLIGHT IS PERMITTED ON LIRF ONLY IF
THE AIRCRAFT IS WITHIN AN AIR OPERATOR CERTIFICATE (COA))