Desk Aeronautico è consultabile gratuitamente, la pubblicità è l'unico modo per mantenere il sito online. Cercheremo di renderla il meno invasiva possibile, disattiva AdBlock!

Afghanistan, pericolo per le attività di volo

A causa delle recenti instabilità politiche sono stati emessi diversi avvisi che informano il personale aeronavigante sul possibile rischio in caso di operazioni di volo in Afghanistan. L’Integrated EU Aviation Security Risk Assessment Group ha esaminato le informazioni esistenti sugli scontri armati, in particolare i significativi sviluppi verificatisi dal 6 agosto 2021 ad oggi, in cui i talebani hanno preso il controllo della stragrande maggioranza del paese, compresi i seguenti principali aeroporti: Kandahar (OAKN/KDH), Herat (OAHR/HEA), Jalalabad (OAJL), Mazar-i-Sharif (OAMS/MZR), Konduz (OAUZ/UND) e Farah (OAFR/FAH). La minaccia posta agli aerei civili deriva non solo dagli armamenti terra-aria, ma anche dal potenziale utilizzo dello spazio aereo afghano da parte di aerei militari gestiti dai talebani, la cui capacità del coordinamento civile/militare non è conosciuta. La mancanza di ausili alla navigazione e gli scarsi servizi di sicurezza e protezione a terra sarebbero critici in caso di avarie o emergenze a bordo.

Il 16 agosto 2021 è stato emesso un NOTAM per lo spazio aereo afghano in cui viene comunicato che, per motivi di sicurezza, l’ACC di Kabul è sotto il controllo militare e non sarà disponibile alcun servizio ATS. Pertanto, gli aeromobili in transito attraverso FIR Kabul (OAKX) voleranno in uno spazio aereo non controllato a proprio rischio (OAKX A0630/21).

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) ha fatto emettere il NOTAM italiano A5727/21 che chiede agli operatori aerei e gli aeromobili con licenza o registrazione italiana, includendo anche servizi charter e code-sharing, di evitare le operazioni nella FIR afghana (OAKX) fino a future comunicazioni. Anche l’EASA consiglia agli operatori commerciali come misura precauzionale di non effettuare voli nella FIR Kabul (OAKX) fino a nuovo avviso.

A5727/21 NOTAMN
Q) LIXX/QAFXX/IV/NBO/E/000/999/4339N01139E999
A) LIBB LIMM LIRR B) 2108180915 C) 2109302159 EST
E) NATIONAL AIR CARRIERS AND CAPTAINS OF ACFT IN CHARGE OF AIR
SERVICE MANAGED BY CARRIERS HOLDERS OF OPERATING ITALIAN ISSUED
LICENCE, WHETHER THEY ARE CONTRACTUAL CARRIERS AND/OR DE FACTO
CARRIERS, OR PERFORMING AIR SERVICE WITH COMMERCIAL CHARTER
AGREEMENT OR WITH CODE SHARING AND TO ALL FLIGHTS PERFORMED WITH
ITALIAN ACFT REGISTRATION, ARE REQUESTED TO AVOID AFGHAN FIR (OAKX)
UNTIL FURTHER NOTICE

A0635/21 NOTAMR A0630/21
Q) OAKX/QAFAM/IV/NBO/E/000/999/
A) OAKX
B) 2108180445 C) 2108201300 EST
E) FOLLOWING NOTAM IS ISSUED ON REQUEST OF KABUL ACC.
DUE SECURITY REASON KABUL ACC IS RELEASED TO MILITARY.
NO ATS WILL BE AVBL . ACFT TANSITING THROUGHY KABUL
FIR WILL BE FLYING IN UN-CONTROLLED AIRSPACE AT THEIR
OWN RISK.
1. TRAFFIC ON ATS ROUTE L750 TO CONTACT ON FREQ 134.5 MHZ AT POINT
RANAH.
2. TRAFFIC ON ATS ROUTE N644 TO CONTACT ON FREQ 134.5 MHZ AT POINT
LEMOD.
3. TRAFFIC ON ATS ROUTE A466 TO CONTACT ON FREQ 134.3 MHZ AT POINT
AMDAR.
4. TRAFFIC ON ATS ROUTE P500 TO CONTACT ON FREQ 133.1 MHZ AT POINT
MOTMO.